saggio finale teatro

Saggio finale di teatro: una lezione aperta!

Abbiamo mostrato il frutto del laboratorio di teatro di quest’anno ai genitori, ai volontari e a tutti gli amici dell’associazione sotto forma di lezione aperta.

Come è di consuetudine, al termine di ogni laboratorio di teatro che si rispetti c’è un saggio finale. La nostra è stata un’esperienza speciale e intima: l’obbiettivo di quest’anno era l’utilizzo del linguaggio non verbale del corpo per entrare in relazione con l’altro e gli altri all’interno di uno spazio circoscritto, con l’ausilio di musica e strumenti come bastoni, carte, cartelloni e pennarelli. Ognuno esprimeva sé stesso e accoglieva l’altro nella sua diversità e bellezza.

Così verso la fine del corso, la maestra Elisa ci ha proposto di mostrare a tutta l’associazione non tanto uno spettacolo ma semplicemente ciò che facevamo abitualmente durante gli incontri, una sorta di lezione ma aperta agli altri! Questo ci ha resi meno preoccupati, senza l’ansia da prestazione che a volte gioca brutti scherzi! E’ stato davvero bello! Genuino e trasparente!

Eravamo pronte con i nostri leggins neri, una maglietta o camicia bianca e i calzini antiscivolo. Gli amici dell’associazione sono giunti nel tardo pomeriggio e alle 17.30 è iniziata la “nostra esibizione” nel salone del centro civico di Morengo, l’ habitat familiare di tutto l’anno trascorso insieme. Ci siamo lasciati guidare dalle indicazioni della nostra maestra e abbiamo eseguito, con il sottofondo musicale, alcune coreografie singole, di gruppo o di coppia, senza la nostra voce. Abbiamo utilizzato dei bastoni, sostenuti a coppie con i palmi delle nostre mani; abbiamo cercato di riproporre delle forme e delle pose con il nostro corpo e con quello della nostra amica, imitando alternativamente uno scultore e un pezzo di creta da modellare.

statue teatro
Rappresentazione con scultore e pezzo di creta

Al termine del’incontro abbiamo srotolato i cartelloni dove, durante l’anno, abbiamo tracciato le forme dei nostri corpi in pose diverse e riempito con colori e creatività gli spazi che si sono creati.

cartellone teatro
Cartellone creativo con forme, colori e fantasia

Tra la meraviglia dei nostri amici, la gratitudine verso Elisa, un pizzico di tristezza per la fine del corso e due pasticcini per festeggiare si è concluso il nostro pomeriggio! Ci siamo cambiate velocemente perché alle 19 ci attendeva il servizio ai tavoli all’oratorio durante la festa della comunità!

Volontaria presso l'associazione dal 2017. Impegnata nelle attività di teatro danza, ballo e eventi all'aperto. Editrice del blog.
Articolo creato 14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto